Migliori carte prepagate di Maggio 2024

Se desideri una carta prepagata ricaricabile ma non hai idea di quale optare, sei nel posto giusto. Su CartePrepagate.org troverai una classifica in continuo aggiornamento sulle migliori carte prepagate e le recensioni associate.

Prima della guida completa, qui ti mostro subito una selezione delle migliori carte prepagate in Italia:

Selfyconto
SelfyConto

0 €

0 €

0 €

0 €

Vai al sito ufficiale Recensione
  • Canone zero il primo anno e fino ai 30 anni di età
  • Gestione totalmente autonoma online e via app
  • Carta di debito gratuita inclusa
  • Prelievi ATM in zona Euro a costo zero
  • Buono regalo Amazon da 200€ all'apertura con accredito stipendio o pensione
Vai al sito ufficiale Recensione
Carta hype
Carta HYPE

0 €

0 €

0 €

0 €

Vai al sito ufficiale Recensione
  • Dotata di IBAN senza conto corrente
  • Procedura rapida online per la richiesta della carta
  • Ricaricabile in contanti, con bonifico e con altra carta di pagamento
  • Gestibile tramite app per Android, iPhone e Windows Phone
  • Garanzia di rimborso su acquisti non autorizzati
  • Amazon Prime in omaggio per un anno
  • Compatibile con Apple Pay e Google Pay
  • Disponibili codici promo per ricevere fino a 25€ all'apertura!
  • Fino a 25 € di bonus con il codice HYPER
Vai al sito ufficiale Recensione
Mooney
Mooney

10 € annui

0 €

2 €

2 €

Vai al sito ufficiale Recensione
  • Nominativa e dotata di IBAN italiano
  • Emissione gratuita e canone annuo di 10 €
  • Gestibile interamente tramite app per Iphone e Android
  • Assenza della funzionalità P2P
  • Compatibile con Google Pay
  • Prelievi in Italia e all'estero
  • Ricaricabile in tempo reale tramite app e nei punti vendita Mooney
Vai al sito ufficiale Recensione
Carta hype next
Carta HYPE Next

2,90 € / mese

0 €

2 €

0 €

Vai al sito ufficiale Recensione
  • Tutte le funzioni della versione base e in più:
  • Ricarica da altra carta gratis e senza limiti
  • Ricarica annuale illimitata
  • Assicurazione su acquisti online e prelievi
  • Bonifici istantanei gratuiti
  • Addebito automatico di spese periodiche
  • Accredita il tuo stipendio e spendi almeno 80€. Per te un bonus di 80€ sotto forma di rimborso con il codice promo HYPE80
Vai al sito ufficiale Recensione
Carta conto revolut
Carta conto Revolut

0 €

0 €

0 €

0 €

Vai al sito ufficiale Recensione
  • Viaggia senza commissioni nascoste
  • Ottima per ricevere e inviare denaro all'estero
  • Sistema di risparmio automatico quando spendi
  • Tieni sotto controllo le tue spese impostando dei budget
  • Piani Standard, Premium e Business
  • Promozione 3 mesi di Revolut Premium gratis
Vai al sito ufficiale Recensione
Carta qonto one
Carta Qonto One

0 €

0 €

0 €

1 €

Vai al sito ufficiale Recensione
  • Ideale per PMI e professionisti
  • Genera carte virtuali
  • Gestione delle spese aziendali dei collaboratori
  • Semplifica la gestione finanziaria e contabile della tua impresa
  • iZettle: il nuovo terminale di pagamento POS a soli 19€
Vai al sito ufficiale Recensione
Carta hype premium
Carta HYPE Premium

9,90 €

9,90 €

1,60 €

0 €

Vai al sito ufficiale Recensione
  • Tutti i vantaggi di HYPE Next
  • Carta di debito World Elite Mastercard
  • Assistenza prioritaria anche via WhatsApp
  • Pacchetto assicurativo viaggi, acquisti e furti ATM
  • Promozione attiva: costo di attivazione azzerato
  • Accredita il tuo stipendio e spendi almeno 80€ e ricevi un bonus di 80€ con codice HYPE80
Vai al sito ufficiale Recensione

Una carta prepagata ricaricabile è uno strumento finanziario molto versatile e di facile utilizzo, veloce da attivare e dismettere, oltre che utile per svolgere numerose operazioni. Una prepagata, in genere, non richiede grandi costi e non è legata a un conto corrente.

Il meccanismo di funzionamento è davvero semplice: perché una prepagata diventi operativa, basterà effettuare un versamento di ricarica (le cui modalità, come vedremo, possono variare) e cominciare a spendere il proprio credito acquistando beni e servizi online o in negozi fisici.

Proprio in virtù della loro grande funzionalità, le carte prepagate sono diffusissime, al punto che quasi ogni banca o istituto di credito ne propone una versione, inserendo funzioni e servizi aggiuntivi, sconti particolari o altre promozioni vantaggiose per attirare la clientela. L’offerta appare così davvero vasta: prima di effettuare una scelta, dunque, sarà meglio essere ben informati.

In questo articolo spiegheremo le caratteristiche principali di una buona prepagata, orientando così il lettore nella scelta delle migliori carte prepagate. Nella prima parte definiremo, in linea generale, le caratteristiche e le modalità d’uso di ogni prepagata; nella seconda, invece, ci concentreremo su vantaggi, costi, commissioni e funzionalità specifiche.

In tal modo il lettore, sia neofita sia già esperto del settore, potrà orientarsi al meglio in questo mondo, traendo spunti e ottenendo consigli utili per individuare la carta prepagata più conveniente e adatta per le proprie esigenze. Buona lettura!

Caratteristiche generali delle carte prepagate ricaricabili

Migliori carte prepagatePrima di scendere nei dettagli, è opportuno dire subito che, quando si parla di carte prepagate, ci si riferisce a una molteplicità di prodotti diversi per costi, caratteristiche e funzionalità.

Tutte le carte prepagate, infatti, sono accomunate dal possesso di alcune funzionalità di base, che elencheremo nel prossimo paragrafo; numerose, però, sono le variabili in gioco, tanto che molte prepagate sono ormai molto simili a veri e propri conti correnti, poiché consentono, ad esempio, l’accredito dello stipendio o la ricezione e l’invio di bonifici bancari.

Cosa sono e come funzionano

Le carte prepagate servono, in primo luogo, per eseguire pagamenti elettronici. Connesse a un circuito di pagamento internazionale (i più diffusi sono senz’altro MasterCard e Visa), vengono gestite attraverso un portafoglio virtuale, visualizzabile in ogni momento tramite app o accedendo con il proprio account nell’area personale del sito web dell’istituto di credito che emette la carta.

Per aggiungere nuovo credito è possibile seguire diversi sistemi. Alla ricarica semplice, in contanti o da altro conto, si affiancano il bonifico e l’accredito diretto, realizzabili se la carta è provvista di codice IBAN. Da alcune carte prepagate, inoltre, è possibile prelevare denaro contante attraverso qualsiasi ATM.

Vantaggi dell’uso di una carta prepagata

Utilizzare carte prepagate comporta diversi vantaggi per i clienti:

  • consentono di ridurre l’uso del contante. Ciò permetterà di prevenire eventuali furti (la carta può immediatamente essere bloccata) e di avere maggiore consapevolezza delle proprie spese e delle proprie entrate, grazie ai bilanci entrate/uscite visualizzabili con pochi tocchi sullo schermo dello smartphone;
  • permettono di effettuare comodamente pagamenti online o in negozio, mantenendo elevati gli standard di sicurezza e riducendo al minimo il rischio di frodi virtuali;
  • sono flessibili: infatti non si appoggiano ad alcun conto corrente, sono facili e veloci da aprire, hanno costi alquanto ridotti e – aspetto non di poco conto – possono essere intestate anche a minorenni, diventando così un eccellente strumento per insegnare ai più giovani a gestire il proprio denaro e a utilizzare la moneta virtuale.

Per chiudere, va detto che le carte prepagate si rivelano uno strumento comodissimo per chi viaggia: esse infatti permettono di effettuare ricariche e prelievi anche all’estero, dimostrandosi così uno strumento di pagamento e deposito di denaro efficiente e sicuro.

Qual è la carta migliore e più conveniente?

Tutti i vantaggi che abbiamo elencato finora sono abbastanza trasversali, poiché sono relativi a caratteristiche possedute dalla gran parte delle carte prepagate più diffuse.

A queste funzioni di base, tuttavia, se ne possono aggiungere molte altre. Uno dei servizi più utili, ad esempio, consiste nell’aggiunta di un codice IBAN alla carta di credito: questo permetterà di ricevere denaro attraverso bonifici (consentendo così anche l’accredito periodico dello stipendio o di altri versamenti) e di domiciliare le proprie utenze, addebitando direttamente sulla carta i costi di bollette e canoni fissi. Questo servizio, però, potrebbe avere dei costi, e rendere più onerosi l’acquisto e la gestione della prepagata.

Per tali ragioni (quello appena sviluppato è solo un esempio) è molto difficile definire quale sia la migliore carta prepagata in assoluto, oppure fare il nome di una singola carta consigliabile rispetto a tutte le altre.

Ogni cliente, prima di effettuare la propria scelta, dovrà valutare bene le proprie necessità, confrontando costi, vantaggi e servizi ritenuti indispensabili. Spesso, inoltre, nella scelta influiranno semplici questioni di gusto, relative ad esempio all’impressione che si ha del sito ufficiale o dell’app della carta. Quindi il vero obiettivo deve essere comprendere quale carta conviene per le tue specifiche esigenze.

Perché scegliere una prepagata

La scelta di una prepagata può rivelarsi vincente per chi cerca uno strumento di pagamento digitale comodo, funzionale e flessibile, adatto per diverse forme d’utilizzo. Abbiamo già fornito in precedenza una panoramica completa dei vantaggi offerti dall’utilizzo di una carta prepagata: torniamo ora rapidamente sull’argomento, focalizzandoci su alcuni aspetti nello specifico.

Comodità e flessibilità d’uso

Le carte prepagate sono davvero facili da utilizzare e gestire. Non essendo collegate ad alcun conto corrente, il saldo disponibile al loro interno dipende semplicemente dagli importi caricati dall’intestatario. Più questi saranno alti, più la carta garantirà margini di spesa elevati. Del resto, acquistare è possibile fino a che il saldo disponibile resta in positivo: qualora si dovesse finire in rosso, infatti, non è possibile accedere ad alcuna forma di credito, ed ogni eventuale tentativo di acquisto non andrà a buon fine.

Le carte prepagate, oltre a risultare semplici da ricaricare e da impiegare per i propri acquisti, garantiscono una notevole flessibilità, sia grazie alle ridotte commissioni e all’assenza di imposta di bollo (per cui è possibile depositarvi anche più di 5.000 €), sia per merito della possibilità di impiegarle ovunque, anche in ambito internazionale.

Le prepagate, infatti, possono essere utilizzate per pagare tramite POS anche all’estero, senza commissioni aggiuntive, rivelandosi così perfette per turisti e viaggiatori in generale, che hanno la facoltà di usare uno strumento sicuro e in grado di limitare le perdite se smarrito. Sono inoltre particolarmente funzionali per i viaggiatori perché vengono accettate da qualsiasi ATM: ciò consente un immediato prelievo di denaro in caso di necessità. Alcune carte, infine, prevedono anche la possibilità di prelevare in valuta estera, pagando il rispettivo tasso di cambio.

Controllo delle spese

Per quanto riguarda il budgeting e la gestione del denaro, le carte prepagate rendono possibile un’oculata gestione delle spese e un attento controllo del bilancio esistente tra entrate e uscite. Con le app collegate alle varie carte, infatti, è possibile visualizzare in qualunque momento non solo il proprio saldo residuo, ma anche i costi sostenuti in un determinato periodo o in una determinata categoria.

Con l’opzione di categorizzazione delle spese ci si potrà dunque rendere conto in pochi istanti delle proprie attività recenti: tale funzione aiuterà il possessore della carta a fissare nuovi obiettivi di risparmio e a capire su quali voci di spesa possa essere opportuno cominciare a risparmiare.

Tipi di carte prepagate

Come abbiamo visto, una presentazione generica delle caratteristiche delle carte prepagate non rende giustizia all’estrema varietà di tipologie di questi strumenti di pagamento elettronici esistenti sul mercato. Tra una carta prepagata e l’altra, come ora vedremo, possono sussistere differenze anche molto importanti, sia nelle funzionalità che nei costi.

Nei paragrafi che seguono presenteremo le caratteristiche, i vantaggi e gli svantaggi di ciascun tipo di carta, partendo da quelle più semplici ed economiche per arrivare a quelle più strutturate, ricche e complesse, di fatto assimilabili quasi in tutto e per tutto a dei normali conti corrente.

Carte prepagate gratis

Cominciamo dalle carte gratuite, che non prevedono spese per quanto riguarda costi di emissione e canoni fissi, i quali risultano totalmente assenti. Queste carte sono vantaggiose soprattutto per chi cerca uno strumento di pagamento a zero spese, e di solito per chi intende utilizzare la carta soltanto per effettuare acquisti, senza accedere a nessun altro particolare servizio.

Prima di sottoscrivere una carta gratuita, naturalmente, bisognerà stare attenti a eventuali costi nascosti: alcune carte, infatti, sono gratuite solo per quanto riguarda l’attivazione e i primi mesi di utilizzo, trascorsi i quali è necessario pagare un canone. Quando la gratuità è totale e illimitata, invece, non si corre alcun rischio: le uniche spese saranno quelle legate a eventuali commissioni.

Naturalmente, di solito queste prepagate sono le più semplici a livello di servizi: ne riassumiamo i principali pro e contro.

Vantaggi delle prepagate gratis:

  • facili da usare;
  • sottoscrizione gratuita;
  • zero costi d’attivazione;
  • zero canone.

Svantaggi delle prepagate gratis:

  • poche funzionalità extra;
  • spesso, l’assenza di codice IBAN (e quindi impossibilità di ricevere denaro con metodi diversi dalla ricarica diretta e impossibilità di addebitare spese fisse, utenze e bollette);
  • rischio di costi nascosti.

Vai alle carte prepagate gratis.

Carte prepagate ricaricabili con IBAN

Una seconda opzione, forse in assoluta la più gettonata, consiste nella sottoscrizione di una carta prepagata munita di codice IBAN. Ciò permette di avvicinare i servizi della carta a quelli di un conto, potenziando soprattutto le possibilità di ricarica del saldo disponibile: questo, infatti, potrà essere rimpinguato non solo tramite ricarica diretta, ma anche per mezzo di un bonifico. Una carta prepagata con IBAN, pertanto, diventerà lo strumento perfetto sia per ricevere piccoli pagamenti occasionali, sia per accreditare direttamente l’intero stipendio, sfruttando anche l’assenza dell’imposta di bollo qualora si dovesse sforare il limite di 5.000 €.

Le carte prepagate con codice IBAN, inoltre, rendono possibile l’addebito periodico di bollette e canoni: ciò rappresenterà un grande vantaggio, perché consentirà al cliente di evitare lunghe file in coda presso l’ufficio postale o quello dei tributi per pagare imposte e bollette di vario tipo. Altrettanto comoda risulta la possibilità di effettuare bonifici verso altri conti. Restano immutate, naturalmente, le condizioni base di utilizzo della carta, che potrà essere sfruttata per effettuare pagamenti online o in negozio, tramite l’inserimento della prepagata in qualsiasi lettore POS. A tal proposito, giova ricordare che al giorno d’oggi la gran parte delle prepagate possiede la funzione contactless, che rende ancora più veloci, sicuri e igienici i pagamenti effettuati con carta nei punti vendita fisici.

Vai alle carte prepagate ricaricabili con IBAN.

Carte prepagate per minorenni

Un grande vantaggio delle prepagate è l’assenza di limiti d’età. Anche un minorenne, infatti, può aprire la propria carte, purché  un genitore o comunque una persona che abbia compiuto i diciotto anni risulti cointestatario.

I servizi legati alle carte prepagate per minorenni sono generalmente gli stessi già presentati, anche se in forma ridotta: possono essere ritoccate al ribasso, per esempio, le soglie di ricarica o spesa massima consentite in un solo giorno. Poco male, comunque, soprattutto in virtù del loro scopo principale: le carte per minorenni, infatti, servono soprattutto a responsabilizzare giovani e giovanissimi a un uso corretto e consapevole degli strumenti di pagamento elettronici, che sempre più stanno prendendo piede e si apprestano a superare definitamente il denaro contante.

Vai alle carte prepagate per minorenni.

Carte prepagate ricaricabili in tabaccheria

Un’altra tipologia di prepagate è costituita dalle carte ricaricabili in tabaccheria. Le modalità di funzionamento restano quelle già note, con un vantaggio in più: dietro pagamento di una piccola commissione aggiuntiva, la carta può essere ricaricata in contanti presso una qualsiasi tabaccheria o esercizio convenzionato. Questa soluzione è ottima soprattutto per chi è meno pratico con la tecnologia e ha difficoltà a utilizzare i servizi di home banking: con la ricarica in tabaccheria, infatti, si eviteranno lunghe file presso uffici postali o filiali, ricevendo immediatamente il credito sulla carta prepagata.

Vai alle carte prepagate ricaricabili in tabaccheria.

Carte di credito

Da non confondersi con le carte prepagate, le carte di credito operano secondo un meccanismo diverso. Sono infatti carte collegate a un conto, grazie alle quali è possibile effettuare acquisti con pagamento anticipato da parte dell’istituto di credito di riferimento. Le spese verranno poi saldate dall’utilizzatore nel mese successivo attraverso un bonifico che partirà dal conto collegato. La carta di credito avrà costi tanto più alti quanto più elevato sarà il plafond, ovvero la soglia di spesa (calcolata su base mensile o annuale) che il cliente può spendere ricevendo in prestito il denaro dalla banca.

Vai alle carte di credito.

Carte con cashback

Molto spesso l’apertura di una carta prepagata dà diritto all’accesso a sconti e promozioni. Da monitorare, ad esempio, sono le carte con cashback: molti istituti di credito rimborsano ai propri clienti una parte delle spese realizzate ogni mese (solitamente fino a una certa soglia), in diverse modalità; ad esempio:

  • alcune banche rimborsano quote che vanno dall’1% al 5% degli importi complessivamente spesi, attraverso una semplice restituzione del denaro;
  • altre, invece, garantiscono buoni e servizi di valore pari alla percentuale indicata;
  • altre ancora, infine, offrono uno sconto in cashback sull’acquisto di beni specifici, come biglietti aerei o assicurazioni di viaggio: in tal caso, ogni volta che si acquisteranno prodotti ricadenti in una determinata categoria, si avrà diritto a un bonus cashback, in genere con percentuali abbastanza elevate (si può arrivare anche al 10%).

Vai alle carte con cashback.

Carte prepagate per acquisti online

Molto spesso chi acquista una carta prepagata non ha molte pretese, ma desidera semplicemente uno strumento sicuro e facile da usare per effettuare acquisti online. In tal caso, probabilmente, la miglior soluzione sarà quella di affidarsi a una prepagata gratuita. In ogni caso, è bene ricordare che con qualunque prepagata si può accedere a questo servizio, forse il più basilare in assoluto, insieme ai pagamenti POS in negozi e supermercati.

Vai alle carte prepagate con acquisti online.

Carte prepagate senza IBAN

Di solito, alla categoria di carte gratuite, perfette per eseguire semplici operazioni ed effettuare acquisti in punti vendita offline e online, appartengono quasi tutte le carte prepagate senza IBAN. Anche in questo caso, si tratta di carte abbastanza economiche, ma al contempo non molto ricche di funzionalità, adatte soprattutto per chi possiede già un altro conto dove ricevere denaro (stipendi e non solo).

La prepagata, in tal caso, svolgerà la funzione di secondo conto, dove depositare denaro o dove trasferire ogni mese i soldi necessari per effettuare tutti i propri acquisti, magari lasciando a casa la tessera relativa al conto principale.

Vai alle carte prepagate senza IBAN.

Carte prepagate con bonus

Ritornando al tema delle promozioni, uno dei vantaggi garantiti dall’apertura di una carta prepagata è senza dubbio l’accesso a bonus. Quasi tutti i principali istituti di credito, infatti, garantiscono ai nuovi clienti dei bonus di benvenuto davvero interessanti, articolati in maniera distinta:

  • in alcuni casi si avrà diritto a un bonus in contanti se si inviterà un amico ad aprire la medesima carta;
  • in altri si avrà diritto a un bonus cashback sul primo acquisto;
  • in altri ancora a speciali sconti dedicati.

Le promozioni più vantaggiose, però, sono quelle che attribuiscono un bonus diretto per la sola apertura della nuova carta: in questi casi, infatti, basterà aprire il nuovo conto (o al massimo effettuare un primo acquisto, anche di importo irrisorio) per vedersi accreditato direttamente un buono in denaro, di importo variabile a seconda della promozione a cui si aderisce. Difficile trovare un metodo più semplice per guadagnare!

Vai alle carte prepagate con bonus.

Carte prepagate per aziende e liberi professionisti

In ultimo luogo, è opportuno segnalare la presenza di carte prepagate pensate per aziende e liberi professionisti, che offrono servizi utili per chi fa impresa. Tra le possibilità, ad esempio, c’è quella di effettuare bonifici immediati gratuiti o di inviare denaro all’estero a condizioni vantaggiose, con un tasso di cambio ridotto oppure con commissioni quasi azzerate.

Tra i servizi utili per le aziende, inoltre, va annoverata la riduzione di canoni, spese e tempi di attesa, la possibilità di usufruire di un servizio di assistenza dedicato, la domiciliazione di utenze business e il pagamento diretto e veloce di bollettini, tasse e modelli F24.

Vai alle carte prepagate aziendali.

Altre tipologie non in elenco

Ecco invece una lista di categorie minori che possono però tornarti utili:

Costi e commissioni

Come ogni altro servizio bancario, anche le carte prepagate, qualunque sia la loro tipologia, prevedono il pagamento di costi e commissioni per accedere ad alcuni servizi. Le differenze tra una carta e l’altra, però, possono essere notevoli: in alcuni casi saranno a pagamento soltanto le commissioni di ricarica e prelievo, mentre con altre carte saranno richiesti dei contributi anche per l’accesso ad altri servizi (bonifici, domiciliazioni, acquisti online ecc.).

Anche l’apertura e il possesso della carta, a volte gratuiti, possono essere soggetti al pagamento di costi di emissione e spedizione, o canoni annuali.

Tipologie di costi associati

Alle carte prepagate possono essere associati diversi costi. Li riassumiamo in forma di elenco:

  • Emissione: l’emissione di una nuova prepagata è generalmente gratuita, con l’istituto di credito che si impegna a consegnare la tessera a mano al cliente, in filiale, oppure tramite spedizione direttamente a casa. In quest’ultimo caso, talvolta potrebbero essere addebitati dei costi per il servizio, ma si tratta di un’eventualità abbastanza remota: qualunque banca ha interesse ad agevolare l’ingresso di nuovi clienti evitando di imporre da subito delle commissioni; al contrario, anzi, è molto frequente che all’emissione della carta siano legati bonus e promozioni, come abbiamo visto in precedenza.
  • Ricarica: i costi di ricarica possono cambiare a seconda delle modalità scelte; di solito la ricarica online risulta più economica, quando non direttamente gratuita, mentre quella effettuata in filiale o presso un esercizio convenzionato (come una tabaccheria) presenta costi più alti, normalmente non superiori a 2 €.
  • Prelievo: il prelievo tramite ATM può avere costi diversi a seconda della carta e del luogo in cui avviene. Generalmente le commissioni più elevate sono applicate per i prelievi effettuati dall’estero.
  • Canone: il possesso di una prepagata può comportare il pagamento di un canone annuo, defalcato direttamente dal saldo disponibile. Scegliere carte che non prevedano questo costo aggiuntivo è sicuramente un buon modo per risparmiare!
  • Bonifici: le carte prepagate con IBAN, le uniche a garantire la possibilità di effettuare bonifici, possono prevedere diversi costi e condizioni. Le migliori sono senz’altro quelle che assicurano bonifici gratuiti, anche immediati. Spesso, però, per inviare denaro è necessario il versamento di una piccola commissione. Un altro utile sistema di invio denaro a contatti associati (questo, se disponibile, sempre gratuito) è il metodo P2P, che consente di effettuare piccole transazioni nei confronti di altri utenti che possiedano la medesima carta prepagata.

Vedi anche costi della carta prepagata.

Come evitare commissioni nascoste o inaspettate

Le considerazioni fin qui svolte hanno valore generale. Resta importante, però, rimarcare ancora un aspetto fondamentale: prima di sottoscrivere qualunque contratto, è bene accertarsi dell’assenza di costi nascosti. Può accadere, infatti, che si acceda a promozioni a tempo che offrono condizioni molto vantaggiose, ma soltanto per un periodo limitato, trascorso il quale i costi potrebbero aumentare al punto da rendere conveniente un’immediata chiusura della carta.

Come confrontare le diverse carte

Dopo aver visto le caratteristiche delle varie carte, sarà utile capire quali aspetti tenere in considerazione per procedere al confronto. Ecco alcuni spunti utili!

Capire le proprie esigenze

Prima di tutto, come sempre, bisogna capire bene cosa si sta davvero cercando. Una carta a pagamento, ricca di servizi aggiuntivi, sarà davvero utile soltanto per coloro che hanno realmente necessità di avvalersi di quelle funzionalità; in caso contrario, sarà saggio risparmiare optando per una carta gratuita, soprattutto se si ha intenzione di utilizzare la prepagata più che altro come alternativa al contante per effettuare spese e acquisti. Ricorda, inoltre, che alcune carte gratuite offrono una vasta gamma di servizi basilari.

Fattori da considerare nel confronto

Per orientarsi nella scelta, oltre a osservare costi, servizi inclusi e funzionalità della carta, può essere utile valutare l’interfaccia e la comodità dei servizi online, come l’app associata alla carta, e dare un’occhiata alle recensioni di altri utenti, per comprendere con esattezza pro e contro del prodotto che si sta per acquistare.

L’importanza della personalizzazione nella scelta

Ogni consiglio è utile, ma la scelta resta sempre una questione personale: prima di decidere a quale prepagata rivolgersi, pertanto, sarà indispensabile trovare la carta più personalizzabile in modo da risultare vicina alle proprie necessità. L’ideale, naturalmente, è individuare una carta che permetta di massimizzare i vantaggi e ridurre al minimo i costi.

Le carte conto sono davvero sicure?

Una domanda che moltissimi utenti pongono è quella relativa alla sicurezza delle carte prepagate. Sono strumenti davvero sicuri o si rischiano truffe e frodi? Proviamo a rispondere.

Precauzioni nell’uso delle carte prepagate

Le carte prepagate, pur essendo generalmente molto sicure, non hanno gli stessi “sistemi difensivi” di un conto corrente vero e proprio: per utilizzarle al meglio, pertanto, sarà necessario prendere alcune precauzioni. Bisognerà:

  • acquistare sempre da siti sicuri e verificati;
  • non trasmettere mai a nessuno dati sensibili come nome utente, pin e password;
  • evitare di lasciare la carta incustodita in luoghi pubblici, come un supermercato, per evitare che i dati impressi sulla sua superficie possano essere carpiti da qualche malintenzionato.

Un buon consiglio, comunque, è quello di limitare gli importi caricati a quelli necessari nel breve periodo, così da circoscrivere le perdite in caso di furto o smarrimento.

Misure di sicurezza offerte dai fornitori di carte

Tra le misure di sicurezza offerte dai fornitori di carte si segnalano la possibilità di blocco immediato e la rimozione dei dati sensibili dalla superficie della carta: di recente, infatti, molti istituti di credito stanno emettendo carte senza numeri e dati sensibili, in modo da rendere impossibile che utenti non autorizzati ne facciano uso per effettuare acquisti.

Cosa fare in caso di furto o smarrimento

In caso di perdita della carta, temporanea o definitiva, bisogna immediatamente contattare l’assistenza, oppure procedere al blocco temporaneo della prepagata da app o dal sito. In tal modo la carta diventerà inutilizzabile fino a nuova riattivazione o nuova emissione.

Domande frequenti

In chiusura vediamo alcune tra le domande poste più di frequente dagli utenti in merito ad alcune specificità delle carte prepagate.

Differenze principali tra carte prepagate, carte di credito e debito

Una carta prepagata, a differenza delle carte di credito e debito, non è connessa ad alcun conto, ma funziona semplicemente tramite il versamento anticipato, da parte del cliente, delle somme che potranno essere successivamente spese (e contestualmente scalate dalla carta). Inoltre, in genere, il plafond di queste carte è più limitato.

Vedi anche differenza tra carta di credito e prepagata.

Mastercard vs Visa: quale scegliere?

Entrambi i circuiti di pagamento sono davvero sicuri, affidabili, diffusi e riconosciuti in Italia come in ogni parte d’Europa e del mondo. Non sussistono, fra i due, particolari differenze che rendano uno preferibile all’altro.

Vedi anche carte prepagate: Visa o Mastercard.

Le carte prepagate sono pignorabili?

Sì, perché rientrano a tutti gli effetti tra i beni dell’intestatario. A tal proposito, si ricorda che le carte prepagate devono essere regolarmente denunciate, come qualsiasi altro conto in proprio possesso, in sede di dichiarazione dei redditi.

Vedi anche carta prepagata non pignorabile.

Quante carte prepagate si possono avere?

Non c’è limite al possesso di carte prepagate: ogni cliente è libero di sottoscriverne in numero illimitato, con qualunque istituto di credito.

Recensioni delle migliori carte

SelfyConto

SelfyConto è una proposta di Banca Mediolanum volta a rendere conveniente ai più giovani l'apertura di un conto corrente che offra vantaggi come il canone di tenuta conto zero fino ai...

Carta HYPE

Hai sentito parlare di HYPE ma non hai ben capito di cosa si tratta? Si tratta di una carta conto prepagata contactless, dotata di codice IBAN associato e gestibile tramite...

Mooney

La carta prepagata Mooney rappresenta una soluzione innovativa e versatile nel panorama dei servizi finanziari. Come una carta conto, Mooney offre la flessibilità di un conto bancario senza necessità di legarsi...

Carta HYPE Next

La carta HYPE Next è una prepagata offerta da Banca Sella, e offre una serie di funzioni e vantaggi che la rendono una scelta popolare per chiunque cerchi una soluzione di...

Carta conto Revolut

Viaggiare in Europa e nel mondo, quando avviene molto spesso, può diventare un costo anche per quanto riguarda l'impiego delle tradizionali carte di credito, che applicano tassi di cambio non sempre...

Carta Qonto One

La gestione finanziaria di un libero professionista e di un'azienda moderna prevede la necessità di strumenti economici flessibili, che si adattino ai cambiamenti e permettano di semplificare e velocizzare i normali...

Carta HYPE Premium

Tra gli strumenti finanziari utili a chi effettua acquisti e prelievi in tutto il mondo, il conto HYPE Premium è sicuramente uno dei più apprezzati. Emesso da Banca Sella, questo conto...

Carta prepagata Postepay Evolution

Postepay Evolution di Poste Italiane è uno strumento, dotato di IBAN, grazie al quale gestire le proprie finanze quasi come se si possedesse un conto corrente; dall'accredito dello stipendio alla domiciliazione delle...

Carta prepagata db contocarta

Una carta prepagata completamente gratuita che funziona come un conto corrente: db contocarta è una soluzione perfetta e funzionale per chi ha esigenze bancarie semplici. Db contocarta di Deutsche Bank...

Paypal prepagata

Tutti conosciamo le funzionalità di Paypal per pagare in modo pratico e sicuro. Pochi, invece, sanno che Paypal mette a disposizione anche una comoda carta prepagata. Vediamone insieme tutte le caratteristiche...

Carta prepagata Paysafecard

Se si desidera un metodo di pagamento sicuro per gli acquisti online ecco la carta Paysafecard MasterCard. Si utilizza come se fosse una carta qualunque ricaricabile dal conto my paysafecard e utilizzabile...

Carta prepagata Lottomaticard

Lottomaticard è una carta prepagata emessa da Lottomatica ed associata al circuito internazionale Visa Electron. Questa innovativa carta prepagata funziona esattamente come tutte le altre carte ricaricabili del suo genere. Se non...

BPER Card Carta Conto

BPER card Carta Conto è una carta prepagata presentata dal gruppo BPER non solo ai suoi clienti, ma a tutti coloro che vogliono utilizzare uno strumento, intuitivo ed economico. La BPER Card...

Carta conto N26

N26 è una banca operante online e nel suo settore ha raggiunto una posizione di leadership a livello europeo. L'offerta ai correntisti prevede l'emissione una carta conto, quindi non una semplice prepagata....

Carta HYPE Start

HYPE Start è una carta prepagata con IBAN emessa da Banca Sella. Semplice da usare, sicura e conveniente, non richiede il pagamento di un canone ed è dunque particolarmente adatta a...

Carta YAP

YAP è un'applicazione di mobile banking targata Nexi e ideata per i giovani, che permette di trasferire denaro agli amici nonché pagare ovunque tramite il proprio smartphone o tablet. Vediamo insieme, in questa...

Carta prepagata CartaFRECCIA

Una carta fedeltà che premia i soci con sconti e promozioni ed una comoda carta prepagata ricaricabile da utilizzare per gestire le proprie spese quotidiane: ecco CartaFRECCIA....

Carta Flowe

Flowe è un conto di pagamento tramite app dotato di IBAN italiano; in cosa si distingue dagli altri conti con carta disponibili sul mercato? Innanzitutto è un conto che punta alla...

Carta Vivid Money

La carta Vivid Money è una prepagata ricaricabile collegata all'omonimo conto digitale. Il progetto nasce da un'idea dell'azienda internazionale Vivid Money, che ha voluto realizzare una carta conto smart, facile...

Carta prepagata Netflix

Netflix, il colosso americano che offre servizi streaming on demand, rende disponibile la carta regalo e dà la possibilità ai propri clienti di regalare o regalarsi un abbonamento alla piattaforma. Serie tv,...

Carta prepagata Viabuy

Conosci già la prepagata Viabuy? Si tratta di una carta prepagata con IBAN, la cui peculiarità è quella di essere completamente personalizzabile: dalla scelta del colore al nome in rilievo da...

Carta prepagata Superflash

Perfetta per giovani (anche minorenni), studenti o lavoratori, la Carta Superflash è una carta prepagata con IBAN che permette di gestire le proprie finanze quasi come se si avesse un...

Carta Chiara

Carta Chiara è una prepagata, emessa da Nexi, appositamente pensata per giovani, studenti, famiglie e tutti coloro che preferiscono altri mezzi di pagamento al classico contante. La prepagata Chiara può essere caricata...

Carta prepagata Postepay Standard

Una carta semplice da usare e perfetta per acquisti online o viaggi durante i quali non si vuole portare con sé contante. Comoda anche per la vita di tutti i giorni, la...

Carta prepagata MyPostepay

La carta prepagata MyPostepay è la nuova Postepay che può essere personalizzata con immagine scelta tra quelle proposte o una foto a scelta del cliente. Può essere acquistata per sé o regalata...

Carta prepagata BCC Tasca

Se hai più di 18 anni e desideri uno strumento di pagamento semplice da utilizzare, pratico ed economico per le tue piccole spese e per i pagamenti online, una carta prepagata...

Carta prepagata Tasca Conto

TascaConto è la carta prepagata della BCC che funziona sul circuito Mastercard. Questa carta ha una marcia in più rispetto ad una tradizionale carta di pagamento ricaricabile: è infatti abbinata ad un...

Carta prepagata Postepay Junior

Si tratta di una carta prepagata offerta da Poste Italiane che presenta costi di gestione molto contenuti, si appoggia al circuito Visa ed è quindi utilizzabile per pagamenti e prelievi laddove...

Carta prepagata IoStudio Postepay

IoStudio Postepay è la carta prepagata e ricaricabile istituita dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell'Università e della Ricerca) e distribuita agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, con l’aggiunta dei servizi...

Carta prepagata you&eni prepaid

You&eni prepaid: una carta prepagata ricaricabile e non solo. Questa è infatti anche una carta fedeltà attraverso la quale accumulare punti per usufruire di servizi e sconti. La carta You&eni prepaid è emessa...